Watch videos with subtitles in your language, upload your videos, create your own subtitles! Click here to learn more on "how to Dotsub"

Goldstone Facts

0 (0 Likes / 0 Dislikes)
I fatti di Goldstone: La storia vera dell'invasione Israeliana di Gaza. Nel gennaio di 2006, i palestinesi hanno eletto il movimento islamico Hamas Jimmy Carter, gia' presidente degli stati uniti, ha descritto le elezioni come "completamente oneste ed eque Isreaele reagi' imponendo un blocco su Gaza Nel giugno di 2006, Hamas prevenne un golpe organizzato dagli stati uniti, Israele e alcuni palestinesi e prese controllo di Gaza Israele e gli stati uniti strinsero il blocco Nel giugnio di 2008, Hamas e Israele concordarono un cessate il fuoco Il centro israeliano per Intelligence e informazione su terrorismo dichiaro' che Hamas era "attento nel mantenere il cessate il fuoco" Ma Israele ignoro' il suo obbligo a togliere il blocco Il 4 novembre 2008, Israele violo' il cessate il fuoco uccidendo 6 militanti palestinesi, secondo Amnesty International Dopo la violazione del cessate il fuoco, Hamas riprese il lancio di razzi. Poi, Israele lo rese quasi impossibile per beni o persone di entrare o uscire di Gaza Amnesty Internationale chiamo' le azioni d'Israele "una violazione flagrante" della legalita' internazionale Mary Robinson gia' Alto Commissario per i diritti umani dell'ONU... dichiaro' che come risultato del blocco, "tutta la civilizzazione di Gaza veniva distrutta". Hamas offri di fermare il lancio di razzi se il blocco illegale fosse tolto. Israele rifiuto' Il 27 dicembre 2008, Israele invaso Gaza e inflisse 22 giorni di morto e distruzione su una popolazione civile inerme (Amnesty International) Nel Aprile 2008, il Consiglio di Diritti Umani dell'ONU nomino' Richard Goldstone.. un eminente giurista sudafricano a indagare violazioni della legge internazionale da Israele e Hamas durante l'invasione In questo video, citiamo dal capitolo 11 del rapporto, "Attacchi diretti contro civili" Capitolo 11 Attacchi Intenzionale contro la popolazione civile La famiglia di Khalid Abd Rabbo e sua moglie Kawthar abito' il pianterreno di un palazzo di 4 piani nella zona est di Izbat Abd Rabbo, un quartiere al est di Jabaliyah, dove vivevano membri della loro famiglia estesa. il 7 gennaio alle 12.50, l'esercito israeliano hanno distrutto il nostro giardino con bulldozer. e i carri armati israeliani hanno preso posizione davanti alla nostra casa, a 7 metri di distanza. ci hanno gridato per altoparlanti a uscire Sono uscito insieme a mia moglie e le mie tre figlie. Suad 8 anni, Samar 4 anni, e Amal 3 anni, e mia madre, 60 anni. Portavamo bandiere bianche Rimanevamo vicino alla porta, portando bandiere bandieri bianche Aspettavamo che ci dicessero che fare Rientrare nella casa o spostarci. Non ci hanno detto niente 2 soldati sedevano sul carro armato Uno mangiavo patatine, l'altro cioccolato. li guardavamo come per dire "cosa dobbiamo fare". Dove dobbiamo andare ma non hanno reagito per niente. siamo stati sorpresi, perche' in un momento un terzo soldato e' uscito dal carro armato e hanno cominciato a sparare. verso i bambini per nessun motivo Con nessuna spiegazione nessun pretesto Mi chiamo Samar Khaled Abd Rabbo (4 anni) C'era un soldato grande, sparando. E' uscito dal carro armato e ha sparato i proiettili per il cielo. Ha sparato. una mitragliatrice intera. Era tutto fuoco. Sono stata colpita da 2 proiettili che sono esplosi nella mia schiena. Mia suocera ed io siamo andate per la porta, e l'ho vista cadere e mi diceva "sto morendo" Sono stata molto scioccata e quindi l'ho posto sul pavimento e ho visto che ha ricevuto 2 proiettili e sono stata sorpresa a vedere il mio marito andando con le bambine per un'altra porta e poi l'ho sentito dire Suad e' morta, Suad e' morta Quando l'ho sentito pensavo che fosse per venire per la porta con suo padre Ho camminato 10 metri e ho trovato Suad con cerca 15 proiettili nel petto. E' stata assassinata. e poi ho sentito mio marito dire Vieni a vedere Amal e vieni a vedere Samar Sono morte anche loro Vieni a vederle. Vieni a salutarle e poi per 10 minuti, portavo Samar e Suad. Piangevo e poi le mettevo sul suolo e sono venuta a vedere cos'e' successo a Amal e Samar Sono stata scioccata a vedere che Amal - 2 anni - tutte le visceri erano fuori le domandavo "mi ami Amal?" e ha detto "ti amo, e voglio caramelli." e ho detto "mi ami?" Imaginate, quell'ultima cosa che ha detto "ti amo, mamma" Samar rimaneva 2 ore, sanguinando e stava dicendo "portami un'ambulanza" "non si porta ambulanze alle persone ferite?" Portami acqua, ho sete. Voglio acqua. Voglio un'ambulanza". Eravamo dentro la casa, e siamo cominciati a chiamare la Croce Rossa a chiamare a qualsiasi persona a venire a salvarci. Ma nessuno e' venuto. E poi abbiamo sentito un'ambulanza e poi,niente, silenzio. Piu' tardi abbiamo saputo che i soldati israeliani hanno detto ai paramedici ad uscire dall'ambulanza. a spogliarsi - e hanno schiacciato l'ambulanza con il carro armato. Samir Amar Raschid che aveva la sua ambulanza parcheggiato vicino alla sua casa Ha deciso ad andare a aiutare i suoi vecini quando li ha sentiti gridare. Ha indossato il suo uniformo e ha detto a suo figlio di indossare una giacca fluorescente. Sono andati qualche dalla casa per arrivare vicino alla casa dei Abd Rabbo. Quando i soldati gli hanno ordinato a fermare uscire dal veicolo. Samir ha protestato, dicendo di avere sentito urli e intendeva portare i feriti all'ospedale. I soldati li hanno ordinato a spogliarsi e poi a vestirsi di nuovo poi li hanno ordindato ad abandonare l'ambulanza e andare a piedi a a Jabaliya. Quando le famiglie sono tornate a Izbat Abd Rabbo, l'18 gennaio, l'ambulanza era ancora la' Ma e' stata schiacciata. Chiedo alla comunita' internazionale perche' le mie figle sono state uccise a sangue freddo Perche le hanno sparate adosso? Mia madre, 60 anni. E' stata colpita nel petto mia figlia, 8 anni, nel petto. Samar, 4 anni, nel petto. Amal, 3 anni, nel petto. e questo nonostante il fatto che sono tutte di grandezze diverse. le hanno preso di mira nel petto E' stata un'esecuzione. E' stata una propria esecuzione e chiedo E' stata una vera esecuzione e domando al mondo che reato hanno commesso le mie figlie. Che pericolo erano loro per l'esercito israeliano Io stesso ci sono stato. Perche non mi hanno sparato? Perche non mi hanno ucciso e non farmi vedere le mie figlie morire davanti ai miei occhi. Mie figlie. Fino ad oggi non riesco a credere che stavo li, guardandole, mentre morivano. Quando Khalid Abid Rabbo e' tornato alla sua casa, l'18 gennaio la sua casa, come la maggior parte delle case del quartiere, e' stata demolita. Ha portato all'attenzione della missione una mina nelle macerie della casa di un vecino. La missione nota che il quartiere e' stato fra le zone di combattimento intenso. Ma la testimonianza di Khalid Abd Rabbo dimostra che le forze israeliane non erano impegnate in combattimenti. neache avevano paura di un attacco al tempo dell'incidente. I soldati sono stati seduti sul carro armato davanti alla casa mangiando una merenda. E' chiaro che non hanno percipito nessun pericolo dalla casa Inoltre, quando la famiglia - un uomo, una donna anziana e 3 piccole bambine sono uscite portando bandiere bianche e rimanevano fermi per qualche minuto, aspettando istruzioni Quindi, i soldati non potevano percipire nessuna minaccia. Ilfatto che hanno sparato contro le bambine e poi alla donna anziana e non alla giovane coppia Puo' essere considerato di confermare l'opinione che non c'era motivo ragionevole per i soldati di credere che i membri del gruppo stavano participando nelle ostilita' La missione trova che i soldati hanno deliberatamente diretto fuoco letale contro Suad, Samar e Amal Abd Rabbo e alla loro nonna. Le conclusioni fattuali e legali del Capitolo 11 del rapporto Goldstone. La missione ha conculso che le forze armate israeliane hanno ripetutamente aperto il fuoco contro civili che non participavano nelle ostilita' e che non rappresentavano nessuna minaccia. la missione anche conclude che nel prevenire Samir Raschid al Sheif da portare i feriti all'ospedale che le forze armate hanno deliberatamente aggravato le consequenze della sparatoria. dopo i soldati hanno costretto Samir Al Sheif e suo figlio a uscire dall'ambulanza e spogliarsi hanno saputo che non rapprestentavano nessuna minaccia ciononostante, i soldati hanno costretto Samir al Sheif e suo figlio ad abandare l'ambulanza ed ad andare verso Jabaliya. secondo i principali fondamentali che si applicano a questi incidenti che sono pietre angolari del diritto internazionale, sia quello basato su trattati che quello consuetudinario le parti in conflitto sono tenuti a differenziare fra la popolazione civile e i combattenti. e la popolazione civile in quanto tale, e anche i singoli civili non devono essere attaccati La missione ha concluso che in nessuno dei casi revisti non ci sono stati motivi ragionevoli perche i soldati potessero credere che i civili stavano participando nelle ostilita' e quindi avevano perso l'immunita' contro attacchi diretti. La missione conclude percio che le forze armate israeliane hanno violato la proibizione sotto il diritto internazionale consuetudinario Lo stato d'Israele dev'essere risponsabile sotto la legge internazionale per le azioni criminose dei suoi agenti la Missione ritiene che la condotta dell’esercito israeliano rappresenti una grave violazione della Quarta Convenzione di Ginevra, secondo cui la volontaria uccisione e la volontaria provocazione di sofferenza a danno di persone protette e simili comportano responsabilità criminali individuali. Su questa base, la missione ritiene che ci sia stata una violazione dell'obligo sotto il diritto internazionale consuetudinario di trattare i feriti umanamente l'18 gennaio 2009 le ostilita' armate finirono, ufficialmente Durante l'invasione, Israele aveva totalmente distrutto o severamente danneggiato 6300 case 28ß scuole e asili 1500 fabbriche e officine e l'80% di raccolti agricoli Quando finalmente Isreale si ritiro', lascio' 600.000 tonnellate di macerie Gli attachi di Hamas contro Israele aveva danneggiato alcune case civili e altre strutture una casa israeliana e' stata quasi totalmente distrutta. 1400 palestinesi sono stati uccisi di cui 80% civili 350 erano bambini 13 israeliani sono stati uccisi 10 combattenti, 4 di cui uccisi da fuoco amico 3 civili Dopo l'invasione soldati israeliani facevano testimonianze commoventi Molti dicevano di non avere incontrato nessun combattente di Hamas che non erano mai impegnati in combattimenti. Ma Israele aveva utilizzato quantita' enorme di potenza di fuoco Era potenza di fuoco tale come non avevo mai conosciuto Un soldato ha ricordato che c'erano esplosioni continue la terra scuoteva in continuazione anche se alcuni israeliani gongolassero per la vittoria nella cosi' detta guerra di gaza un eminente analista strategico israeliano non era d'accordo "e' mnlto pericoloso per le forze di difesa israliane credere di aver vinto in una guerra quando non c'era nessuna guerra in realta' non si sono combattuto in nessuna battaglia durante i 22 giorni Quello che e' successo a Gaza e' stato come un bambino che giocava con un lente di ingrandimento bruciando formiche Questo video e' dedicato a quelli che sono stati terrorizzati, feriti e uccisi durante il massacro di Gaza Per non perdonare mai Per non dimenticare mai Massacrare gente innocente e' una faccenda seria. Non e' qualcosa facilmente dimenaticato. E' il nostro dovere avere caro la loro memoria. Gandhi

Video Details

Duration: 21 minutes and 9 seconds
Country: Palestine
Language: English
Genre: None
Views: 138
Posted by: caymannegra on Feb 14, 2010

Goldstone report

Caption and Translate

    Sign In/Register for Dotsub to translate this video.